Seetyplus

Menu

Monumenti e Luoghi d’interesse-Sabaudia

Comune di Sabaudia
Oggi VI SeetyAmo SABAUDIA – Provincia di Latina: Comune italiano nel Lazio. 

Monumenti e luoghi d’interesse (Sabaudia-LT)

Architetture religiose

La Chiesa della Santissima Annunziata è opera dell’architetto Gino Cancellotti (1935). Al suo interno è la “cappella reale”, donata dalla Regina Elena di Savoia alla città e qui trasferita dall’interno di palazzo Margherita a Roma.

Sulle sponde del lago di Paola è il Santuario di Santa Maria della Sorresca, fondato dai Benedettini nel VI secolo e rimaneggiato nel XII secolo. Anche se si trova nel comune di Sabaudia fa parte della Parrocchia di San Felice Martire, che lo gestisce fin da prima della nascita di Sabaudia. Nel Santuario viene conservata l’antica statua lignea della Sorresca, festeggiata il lunedì successivo alla Pentecoste con una processione che da San Felice Circeo giunge fino alla piccola chiesa.

Architetture civili

I principali edifici pubblici risalenti alla fondazione sono di architettura razionalista: tra questi il Palazzo Comunale con la torre civica e la Piazza del Comune prospiciente, la Chiesa della Santissima Annunziata con l’edificio del battistero, il Palazzo delle Poste, l’ospedale e la sede dell’allora Opera nazionale maternità e infanzia.

Il palazzo delle Poste, progettato da Angiolo Mazzoni, è composto da un unico piano rialzato da terra tramite una scalinata. Completamente rivestito di tessere azzurre (il colore di casa Savoia), ha ampi finestroni dai quali la grande sala interna riceve luce, incorniciati da un cordolo in marmo rosso di Siena, ed un elegante cornicione. Tali elementi architettonici fanno assumere all’edificio un forte senso aerodinamico. È stato acquistato dal comune di Sabaudia, finalmente restaurato e restituito ai cittadini nel 2011[12]. L’illuminazione di questo edificio e del Palazzo Comunale, sono opera di Francesca Storaro e Vittorio Storaro, vincitore di 3 premi Oscar per la fotografia.

Sul lungomare si trova invece la celebre Villa Volpi, progettata negli anni cinquanta da Tomaso Buzzi per conto della contessa Nathalie Volpi di Misurata.

 

Monumento agli sminatori

Siti archeologici

All’epoca romana risalgono la villa di Domiziano, del I secolo d.C., che si estende per oltre 45 ettari lungo le sponde del lago di Sabaudia, e la fonte di Lucullo, più tardi sfruttata anche come vasca per impianti termali. Lungo la costa si trovano inoltre il porto-canale romano in opus incertum.

Aree naturali

Fonte Wikipedia

Cerca la tua lingua
Scroll to Top